Needling con Dermapen e PRP

Il needling è una metodica di biostimolazione meccanica anti-aging che si avvale di piccolissimi aghi che effettuano una microdermoabrasione frazionata.

Queste microperforazioni multiple innescano i meccanismi naturali di riparazione/rigenerazione dei tessuti stimolando i fibroblasti a produrre collagene, acido ialuronico ed elastina.

Il needling è particolarmente indicato per le rughe del volto, del collo e del decolleté, per il codice a barre, per i pori dilatati, per la cura delle cicatrici post-acneiche.

Il trattamento può avere un impatto sociale minimo con un arrossamento che dura circa un giorno, se i microaghi che penetrano la cute vengono mantenuti superficiali (da 0,25 a 0,5 mm), oppure di qualche giorno se gli aghi vengono regolati ad una profondità maggiore (fino a 2,5 mm).
Il needling essere effettuato con due strumenti: il Dermaroller®, un rullo manuale o il Dermapen®, una penna elettronica.

Da alcuni anni, dopo aver perfezionato la tecnica con il dr Andrew R. Christie, medical-trainer per Dermapenworld, effettuiamo il needling mediante la tecnologia DERMAPEN® che rispetto alla tecnica tradizionale con i rulli consente di ottenere un risultato più omogeneo e prevedibile.

Al Dermapen® associamo il PRP (Plasma Ricco in Piastrine), che viene massaggiato nell’area appena trattata con le microperforazioni in modo tale che penetri entro le stesse.

Questa tecnica combinata risulta molto più efficace di una semplice biostimolazione con ago e non ha il rischio di lasciare ecchimosi o ematomi perché i fori effettuati dal Dermapen non raggiungono i vasi sanguigni profondi.

Solitamente occorrono da tre a cinque sedute, ogni 20-60 giorni, a seconda della profondità di regolazione dell’ago.