Come lo stile di vita influisce sulla cellulite?

Se ne discute tanto, spesso con poca informazione. Inoltre, è sicuramente una delle maggiori preoccupazioni estetiche per le donne. Stiamo parlando della cellulite, è chiaro. La definizione medica di cellulite è “pannicolopatia edemo-fibro-sclerotica”; si tratta, in sostanza, di una modificazione del tessuto connettivale adiposo (cioè del grasso sottocutaneo) che produce l’ipertrofia delle cellule. In contemporanea, avviene un accumulo di liquidi e tossine metaboliche negli spazi interstiziali.

cellulite-stile-vitaÈ molto interessante affrontare il tema dell’eziologia della cellulite, perché aiuta a far comprendere quanto sia importante fare attenzione alla propria salute e dare priorità alla cura del benessere personale. Sicuramente c’è una predisposizione genetica alla cellulite, ma lo stile di vita ha un suo ruolo e abitudini corrette possono cambiare completamente il progredire della cellulite. I fattori che aiutano la comparsa della cellulite e la aggravano sono:

  • Un’alimentazione scorretta. Alimenti ipercalorici e grassi o abitudini alimentari scorrette (ad esempio, i continui spuntini) iniziano fin da piccoli a stimolare la formazione di cellulite. Più grasso si ha nel corpo e più esso potrà atrofizzarsi, diventando cellulite. Inoltre, un fegato che è costretto a lavorare tanto non riesce a smaltire le tossine, che iniziano a depositarsi negli spazi intercellulari. Bere acqua e assumere fibre aiuta a disintossicarsi, ma purtroppo spesso si resta senza assumere liquidi per ore.
  • La mancanza di attività fisica. Muovendosi, il nostro corpo attiva i muscoli che bruciano i grassi e stimolano la circolazione linfatica e sanguigna. Il metabolismo aumenta con il movimento, producendo un maggiore consumo di calorie.
  • Lo stress. Esso modifica le funzioni dell’ipotalamo che si occupano del nostro equilibrio neurovegetativo: con un alto livello di stress, cambiano le secrezioni ormonali, aumenta la ritenzione idrica, subentrano insonnia o irritabilità, cresce la sensazione di fame.
  • Gli eccessi: se una serata in compagnia fa bene al morale, fare tardi tutte le sere e bere alcolici in grandi quantità non è per niente salutare. Questo vale anche per il caffè, i cui benefici si hanno solo con quantità limitate. Per quanto riguarda il fumo, sono rarissimi i casi in cui abbia un effetto benefico ma infiniti i suoi danni.
  • L’abbigliamento sbagliato. Purtroppo, questo è un argomento difficile da affrontare, perché incontra ancora molte ritrosie. Le scarpe strette o con il tacco troppo alto impediscono una naturale circolazione del sangue e avviano la formazione di cuscinetti di cellulite su caviglie e polpacci. Bisogna porre attenzione alla postura, che spesso le scarpe con tacco tendono a sacrificare. I pantaloni e le gonne stretti in cintura sono dannosissimi e i problemi peggiori sono causati dai jeans elasticizzati molto aderenti. Se poi si aggiunge che questi abiti vengono indossati da signore che trascorrono molte ore sedute, è chiaro che il loro effetto negativo raddoppia.

Ci sono tanti consigli da dare a chi vuole adottare uno stile di vita più salutare. Ecco i fondamentali:

  • Passare ad un’alimentazione sana ed equilibrata, con tante porzioni di frutta e verdura e pochi zuccheri. Evitare i grassi animali, i fritti, i cibi conservati e salati, ridurre le carni rosse.
  • Bere tanta acqua, non bibite zuccherate o gassate. Fare attenzione che l’acqua sia con basso residuo fisso (imparare a leggere l’etichetta!)
  • Farsi consigliare una tisana depurativa che, sorseggiata dopo cena, avrà un effetto rilassante e disintossicante.
  • Fare attenzione alla quantità di alcol e caffè bevuta durante la settimana e cercare di ridurne gli eccessi
  • Smettere di fumare (almeno arrivare a poche sigarette!)
  • Iniziare un’attività fisica e continuare con costanza. Lo sport avrà un effetto benefico anche sull’umore e, di conseguenza, allontanerà lo stress aiutando a vedere con altri occhi gli eventi quotidiani. Vanno preferite tutte le attività che prevedono un lavoro cardiovascolare: con esse l’organismo brucia i grassi in eccesso. Passeggiate a passo sostenuto per almeno mezz’ora, nuoto e acquagym, cardiofitness e bicicletta vanno molto bene.

Il cambiamento dello stile di vita è essenziale e non bisogna avere timore nel ricorrere alla cura di specialisti. Per fortuna, gli studi sono oggi molto avanzati e i medici possono proporre trattamenti che saranno risolutivi nei confronti della cellulite già formata e difficile da allontanare.

Leggi anche questi interessanti articoli: