Mastoplastica Additiva per un Seno più Pieno

L’intervento è attuato grazie all’utilizzo di protesi di silicone inserite in un apposito spazio creato chirurgicamente sotto la ghiandola mammaria o sotto il muscolo pettorale. Tali protesi sono costituite da silicone coesivo.

La scelta di un tipo di protesi è legato al tipo di seno e di tessuti che si hanno e alle aspettative di cambiamento che si vogliono vedere con l’intervento di Mastoplastica Additiva.

La differenza tra un impianto ed un altro sta nella caratteristica del profilo: le protesi “low profile” sono più piatte, mentre quelle “high profile” sviluppano rotondità verso l’alto e sonoindicate nel caso di un insufficiente sviluppo della ghiandola mammaria.

In entrambi i casi la sutura si effettua con punti interni e assorbibili, quindi, oltre a non essere visibili non devono neanche essere rimossi.

L’ intervento avviene solitamente in anestesia generale, ha la durata di circa un ora e, a volte, può richiedere la degenza in ospedale per una notte.

Leggi anche questi interessanti articoli: